Sirio porta a Milano la boulangerie di Paul

Sirio porta a Milano la boulangerie di Paul
Fonte: Il Sole 24 Ore
Previsti almeno sei negozi in cinque anni, due aperture già nella prima metà 2020

Sarà Sirio, l’azienda di Ravenna specializzata nella gestione della ristorazione commerciale e quotata all’Aim, a portare in Italia le baguette e le brioches di Paul, storica catena francese (proprio quest’anno festeggia i 130 anni di attività) di boulangerie. L’accordo, decennale, è stato firmato ieri e prevede lo sviluppo commerciale con esclusiva per Milano, con la previsione di aprire almeno sei punti vendita in cinque anni, di cui due subito nella prima metà dell’anno prossimo. Sirio prevede di costituire un veicolo societario partecipato al 100%, dedicato interamente allo sviluppo del progetto. Si tratta di un accordo commerciale che, per le sue dimensioni, potrebbe avere ricadute positive significative sul piano industriale del gruppo: considerando un giro d’affari standard per attività di questo tipo per negozio, non è un’esagerazione stimare, secondo gli analisti, la possibilità che Sirio possa centrare con un anno di anticipo gli obiettivi del piano industriale, che prevede per il 2021 una soglia di ricavi da 101 milioni e un ebitda di 13 milioni di euro.

La casa francese, come nel caso della catena americana Starbucks, ha aspettato a lungo prima di approcciare il mercato italiano. Ha lavorato per anni a un progetto che nell’ultimo anno, ha infine coinvolto Sirio. «Cercavano un player italiano strutturato, di medie dimensioni, ma soprattutto con una componente famigliare ancora centrale: non sono riuscita a trattenere l’emozione davanti alla stretta di mano con il presidente, Maxime Holder» spiega Stefania Atzori, ceo dell’azienda. Paul, con 150 negozi in 46 paesi nel mondo è ancora oggi una realtà a trazione famigliare, guidata dagli eredi del fondatore Julien Holder. «Hanno lavorato a un concept che crediamo possa incontrare il favore del pubblico italiano». I prodotti di punta del marchio sono la viennoiserie francese fatta con burro, i panini fatti con pane artigianale e le tipiche pasticcerie francesi tra cui, i macaroon. Oltre alla tradizionale boulangerie Paul, sarà introdotto anche in Italia un nuovo format Paul Le Café, con una superficie di circa 80 metri quadrati e una proposta commerciale impostata sulla piccola ristorazione e sulla caffetteria di qualità, confermata dall’accordo in esclusiva a livello internazionale firmato con Lavazza.

Sirio, che ha già sperimentato un ruolo del genere con Burger King – di cui sta curando l’ampliamento della rete vendita con l’apertura di alcuni ristoranti – e che gestisce alcuni canali con brand autonomi, si concentrerà in un primo momento solo su Milano; a questo scopo sono già state individuate due location molto centrali, con un target di 50mila passaggi al giorno. L’obiettivo di Sirio è però andare oltre Milano. «Va sottolineato – continua Atzori – che in ogni Paese dove è presente, Paul ha scelto un unico franchisee per lo sviluppo e la gestione del brand; crediamo di potere riuscire a costruire valore e successivamente portare questo marchio anche in altre città d’Italia». A conferma di questo impegno Sirio si prepara ad assumere alcune figure apicali dedicate esclusivamente alla nuova business unit, che seguiranno appositi corsi di formazione a Lille per veicolare con successo il «metodo Paul» in Italia.

Condividi Articolo

Le informazioni relative ai comunicati e ai documenti societari presenti nella sezione IR sono messe a disposizione in applicazione dell’articolo 26 del Regolamento Emittenti AIM. Per la trasmissione e lo stoccaggio delle Informazioni Regolamentate, la Società si avvale del sistema di diffusione eMarket SDIR e del meccanismo di stoccaggio eMarket STORAGE disponibile all’indirizzo www.emarketstorage.com gestiti da Spafid Connect S.p.A., con sede in Foro Buonaparte 10, Milano